COMPRAMI
è un brand
del gruppo

e vorrai sapere sempre di più

Ortoterapia per me, per te(rra). Gennaio mese della rinascita, almeno nell’orto.

Quante parole abbiamo consumato, scritto, letto e nelle quali abbiamo riservato tutta la nostra possibilità di essere finalmente felici, sereni e tutto il corollario della bella vita.

Insomma, aspettiamo il primo mese dell’anno con la speranza che la rivoluzione di cui sentiamo la forte necessità possa finalmente sfociare in qualcosa di concreto. Succede poi che nel mezzo ci sono le scuole, i figli, il lavoro, i compiti, la suocera (sì i suoceri), le bollette, la casa, il cane, il gatto, i nipoti, la spesa, insomma tutto il sistema di sopravvivenza quotidiana che ci lascia poco tempo per creare quei cambiamenti che se tutto va bene, sentiamo #Sempre di dover mettere in pratica. Per quest’anno nessuna delusione, affidiamoci a qualcosa che nonostante il nostro sforzo di disturbarla cerca di continuare imperterrita il suo percorso: la Terra.

L’ortoterapia è una soluzione pratica che ognuno di noi può svolgere a casa propria, anche in mancanza di balcone o giardino.

Per voi e per tutti quelli che se la sentono, ecco i dieci punti fondamentali per cui mettere le mani nella terra fa proprio bene.

  1. Scopri quali sono gli ortaggi di stagione, e cerca di capire se possono essere semine che ti possono rendere felice. Questo vale che per i bulbi, ti vogliamo aiutare: se pianti il tulipano, fai un buco di 5/10 cm, annaffia spesso, e goditelo in primavera. Nel linguaggio dei fiori il tulipano è il fiore per chiedere perdono. Se vuoi coltivare semina il prezzemolo che tu abbia un ampio giardino, o un piccolo spazio vicino alla finestra di cucina, questo crescerà dandoti molte soddisfazioni.
  2. Aumenta la biomassa: forse non tutti sanno che oggi proprio oggi il peso della biomassa è inferiore al peso dei manufatti umani… diamo alla natura lo spazio per riprendere il giusto peso nel mondo.
  3. Fare l’orto, anche nei giardini condominiali, in vaso nel balcone, sui tetti, insomma ovunque ce ne sia la possibilità è una cura medica reale. In medicina è stata inserita tra le terapie occupazionali, quelle che guidano cioè i pazienti verso la riabilitazione fisica, psichica e cognitiva.
  4. Toccare la terra aiuta a riprendere il ciclo di collaborazione tra mano e natura.
  5. Resta un momento incredibile in cui poter godere della bellezza della vita, la natura che prende i suoi spazi, l’approccio alla crescita, il sistema in cui la nostra presenza comnica con il resto della natura.
  6. Se sei bravo puoi consumare ciò che produci.
  7. Se sei bravo e segui i movimenti giusti del corpo, cioè pieghi le inocchia quando sollevi pesi, fai sforzi adeguati rispetto alla tua preparazione atletica, giova alla salute e ti mantiene in giovinezza.
  8. Stare all’aria aperta rinforza il sistema immunitario. Avrai notato, credo, che in questo periodo c’è necessità di curare in maniera particolare il proprio benessere fisico: stare all’aria aperta è al punto uno di ogni vademecum per stare bene.
  9. Se la tua prole non si “apposa”, stai sereno, e fallo coltivare. Stimolarlo in una attività che implichi una forte concentrazione, giardinaggio e ortoterapia fanno al caso tuo.
  10. La natura insegna il cambio di visione, che è fondamentale per fare scelte intelligenti che aiutino tutti i giorni.