COMPRAMI
è un brand
del gruppo

e vorrai sapere sempre di più

Cambio di stagione, quando a farlo è lui: guida semplificata per il cambio armadi.

In questo 2020 ricco di eventi e di colpi di scena, niente è apparso così certo come l’arrivo dell’autunno che, preciso e dinamico nel suo apparire in meno di 48 ore, ci ha fatto passare dalla maglietta alla felpa.

Andrebbe tutto bene se non fosse che la felpa è nello scatolone sopra l’armadio, a casa della madre, in garage, nella parte sommersa di casa, e ora come sempre e più volte l’anno è arrivato il terribile momento del cambio dell’armadio.

Questo è un articolo di parte, dedicato agli uomini e al dar loro le spiegazioni base e necessarie affinché anche loro possano esclamare: “Si può fare!”

Grazie ai nostri sempre più citati “fior fior di studi”, basati questa volta su una rapida inchiesta svolta su un campione casuale di 10 donne, pare che gli uomini non si occupano mai, se non per sbaglio, del cambio stagionale dell’armadio. Comprami lo sa e intende per questo indicare una strada che dica #FaiBene, continua così.

Ecco la guida base per un cambio stagione d’autunno e per organizzare l’armadio, solo per uomini:

  1. Manda tua moglie, madre, figlio o figlia, compagno o compagna fuori di casa: la solitudine è una condizione imprescindibile per la buona riuscita di questa operazione.
  2. Direttamente collegato al punto sopra: preparati a generare il caos intorno a te. Assicurati che la stanza in cui hai l’armadio sia perfettamente in ordine, avrai bisogno di spazio.
  3. L’organizzazione preliminare è fondamentale, assicurati di avere: scatole per armadi, grucce per abiti, Comprami #Spesso asciugatutto, uno scaleo, sacchi capienti, profumo per armadio e cassetti, e un pennarello. Tu ancora non lo sai ma dovrai piegare, riporre e spolverare.
  4. Chi ha fatto il cambio di stagione prima di te ha sicuramente organizzato il lavoro secondo un metodo preciso. Resta fedele alla linea: verifica il numero di colli che dovrai sistemare e organizzati di conseguenza.
  5. Mai e poi mai togliere l’invernale prima di aver tolto l’estivo, quindi: togli tutti gli abiti dall’armadio, apri la finestra e spolvera.
  6. Piega gli abiti che hai appeso e suddividili in cumuli di utilizzo, quelli che non utilizzi (o che vedi che sono stati poco utilizzati, o se hai figli quelli che sicuramente non arrivano alla prossima stagione) mettili in una posizione di selezione: puoi donarli, venderli e nel caso di usura, buttarli, rispettando le regole della differenziata, la parola d’ordine è decluttering.
  7. Se ci sono capi delicati che non sono perfettamente lavati, mandali in lavanderia. Se ci sono capi nuovi che meritano di essere ristirati, mettili vicino al ferro da stiro. Se ci sono abiti di qualsiasi natura con piccole scuciture, ago e filo.
  8. Fatto il punto 5 e il punto 6 fai il cambio vero e proprio.
  9. Fatto il cambio vero e proprio, pulisci o sostituisci le scatole e inverti l’ordine degli abiti.
  10. Adesso puoi far tornare i tuoi parenti in casa e festeggiare l’epifania di ottobre.