COMPRAMI
è un brand
del gruppo

e vorrai sapere sempre di più

Mai più case a caso

La Giornata mondiale dell’habitat cade ogni primo lunedì di ottobre. La celebrazione di questa giornata è fondamentale per ricordare il potere della responsabilità di ogni abitante del mondo nel determinare il futuro della città in cui vive. Il tema di quest’anno è “la casa al centro”, e intende muovere una riflessione profonda sul miglioramento delle abitazioni e del contesto urbano. Come #Sempre noi abbiamo i nostri fior fior di studi che dimostrano come le azioni individuali abbiano un impatto collettivo che #Spesso non consideriamo. Da questi abbiamo tratto almeno dieci azioni che Fai Bene a prendere in considerazione per aiutare la tua città, la tua casa e a tutti coloro che vogliono dire “casa dolce casa”.

Dieci azioni di cose non a caso che fanno casa ovunque.

  1. E luce fu: approfitta più che puoi della luce naturale, se vivi in una casa che non hai progettato, apri le imposte, tira le tende, tira giù gli avvolgibili e spengi la luce. Non solo per un evidente risparmio economico, ma per illuminare in modo sano l’attività che svolgi. Fai bene a te, all’ambiente e alla tua casa.
  2. Il verde è essenziale. Lo abbiamo scritto molte volte, ma una cosa non te l’abbiamo ancora detta: se proprio proprio non hai la possibilità di mettere fuori dalla finestra piante, fiori, piante grasse e tutto il corollario, puoi adottare un’aiuola pubblica. Informati presso il tuo Comune, sono iniziative che stanno #sempre più prendendo piede.
  3. Usa i mezzi pubblici e informatevi molto bene prima di lasciare la strada vecchia per quella nuova, ad esempio non tutti sanno che un monopattino in sharing produce mediamente 105,5 grammi di CO2 a chilometro. Appena 5 grammi in meno di un’automobile con tre persone a bordo che ne emette mediamente 111 (per persona) e addirittura di più di un’auto elettrica con una sola persona a bordo (103 gr/Km). Dai dati dello studio Arcadis. In pratica: treni, metropolitane e tram che risultano i mezzi più sostenibili con una media di 6 gr/km per passeggero. Pullman elettrici (21,7 gr/km) ed ibridi (74,3 gr/km) fanno meglio del monopattino.
  4. Arrivano i primi freddi, organizza la tua casa per tenere basso il termostato. Se stai costruendo informati su come rendere ecologica la tua abitazione: la bioedilizia è il futuro che può partire da te.
  5. Mai sentito parlare di inquinamento indoor? Anche cucinando puoi fare la differenza. Sempre secondo la rubrica “non tutti sanno che” i tempi di cottura, la scelta delle pentole e come si utilizza il forno sono tutti elementi che condizionano (nella massa) l’inquinamento. Scegli la pentola a pressione per le cotture di legumi e verdure; meglio cotture con bassa fiamma; tieni il forno pulito; usa il sistema del cestello per scaldare; non scongelare i cibi nel forno, anche se hanno specifici programmi. Eh sì, con l’induzione aiuti l’ambiente.
  6. Vivi il tuo quartiere, il tuo paese, la tua città. Dai modo alle attività locali di darti il servizio che esercitano, gli effetti positivi sono: meno spostamenti, occupazione locale, cittadine vive, centri storici accoglienti. Fai Bene Sempre, comprami vicino.
  7. Hai mai pensato di fare volontariato presso un’associazione che ha come obiettivo la riqualificazione del territorio? Informati presso il tuo Comune e fallo bene. Puoi: raccogliere rifiuti, pulire zone degradate, garantire sicurezza e igiene nei parchi, fare la differenza.
  8. L’Italia ha oltre 8000 chilometri di costa, 180.690,6 chilometri quadrati di comunità montana un pezzettino alla volta, anche senza associazioni, possiamo rendere l’Italia linda insieme.
  9. Aiuta la tua città a rientrare nei parametri stabiliti dalla comunità europea e dalla richiesta di essere sempre più green: aria (un confronto con le Linee Guida dell’OMS ed evitando il superamento degli standard di riferimento); acqua (riduci il consumo idrico casalingo); natura e biodiversità (vedi i punti 2 e 7); rifiuti ed economia circolare (non basta differenziare, dobbiamo produrre meno rifiuti); rumore (abbassare l’inquinamento acustico).
  10. Comprami Sempre, così Fai Bene anche tu. Il mio film protettivo è fatto dal 50% di plastica riciclata, e sono riciclabile ancora al 100%.