COMPRAMI
è un brand
del gruppo

e vorrai sapere sempre di più

Sostenere la moda circolare

Quanti vestiti hai comprato quest’estate? Negozietti (come resistere ai colori moda estate 2019), souvenir (“La maglietta con scritta la località? Ma che pacchianità, non la comprerò mai… anche se per stare in casa…”), saldi (costa così poco che…) e tutte le buone scuse che noi tutti conosciamo per comprare, comprare e farlo ancora.

È stato stimato che una sola persona in media compra 26,7 Kg di vestiti all’anno, che un capo ha una vita media 3,5 anni e che solo l’1% del materiale è riciclato. Tanto per dare un’idea di che cifre stiamo parlando, è come se ogni minuto (nel mondo) un camion carico di vestiti venisse gettato in discarica.

L’economia circolare, termine nato nel 2014 da Anna Brisman, fa sì che i vestiti che non indossi più, seguendo delle regole, possano essere reimmessi nel mercato. Oggi il second hand non è solo di moda, ma è un sistema ecologico di guadagnare e di risparmiare, secondo il rapporto dei reseller californiani “Thred-up” il 72% dei consumatori sta dirottando la propria attenzione verso “l’usato garantito”, attualmente la spesa è di circa 21 miliardi di dollari, destinata ad arrivare fino a 51 miliardi entro il 2023.

Che cosa fare? Dunque partiamo dalla prima ed interessante parte: come svuotare l’armadio. Le regole sono quelle che ha dettato l’insuperabile Marie Kondo:

  1. Dedica almeno due ore per passare in rassegna il tuo armadio.
  2. Prepara alcune scatole o borse per smistare i tuoi vestiti.
  3. Tira tutto fuori dall’armadio e metti la tua musica preferita.
  4. Prendi in mano ogni singolo capo e decidi se: tenerlo, donarlo, venderlo.
  5. Non buttare via niente: se un vestito è macchiato o strappato, ricicla il tessuto.
  6. Modifica e adatta i vestiti che sono in una fase limbica: affidati ai consigli di una buona sarta.
  7. Seleziona i vestiti che non indossi più in base alla qualità del materiale con cui sono confezionati, poi decidi se modificare o vendere.
  8. Adesso: rimetti i vestiti “salvati” nell’armadio.
  9. Guardati attorno: sì hai alzato un sacco di polvere, ma hai #Comprami sempre con te che ti può aiutare.
  10. Vendi online i vestiti che non metti più, o guarda nella tua rubrica: hai sicuramente un’amica con un negozio in rete; con quello che guadagni compra altri capi second hand e partecipa anche tu alla moda circolare.